Home

About us

Servizi

Metodo

Contatti

Blog

L’alba dei copywriters viventi: la scrittura nell’online

Luglio 2, 2021

“Steve: No, quel posto è fottuto. Lascia perdere. Si ammazzano laggiù.”

Kenneth: Tu che ne sai?”.


In effetti il mondo del Copywriter è un posto magico, ma non ci sono morti-viventi o strane creature fatate, ma solo appassionati di scrittura e comunicazione.

Per molti la comunicazione si ferma al consiglio pratico e alla tecnica. 

Personalmente la comunicazione è empatia e credimi, non importa quanti libri di fantascienza tu abbia letto, qui dentro troverai il fanta-mondo della scrittura persuasiva nel binomio perfetto con la comunicazione…

Il Copywriting. 

Ti capita mai di perderti tra le pagine di un libro?

Di pensare: “Le ultime dieci e poi smetto”, ma in verità non smetti mai. Stai lì, continui a leggere e i minuti diventano ore. 

A volte alzi persino lo sguardo e si fa notte (e alla sottoscritta è capitato). 

Ah, ma aspetta!

Mi presento, sono Francesca e sono una Digital Copywriter, ma sono anche una Storyteller e Blogger e tante altre parole difficili che assomigliano a degli scioglilingua. 

E cosa importante, nella vita non volevo fare la Copywriter.

Forse, arrivato a questo punto smetterai di leggere o forse non smetterai di leggere perché sei incuriosito del perché un’ex studentessa e futura biotecnologa (in verità prima avevo provato medicina) è entrata nella scrittura dell’online. 

Quindi, se sei ancora qui e sei piombato in questo articolo, sto per darti le chiavi del fanta-mondo. 

Scrivere per il web: copywriting persuasivo.

Ora, sei un Copywriter o aspirante tale.

E se fossimo stati in un film ci sarebbero effetti speciali, musiche strategicamente inserite per inchiodarti allo schermo e la voce di Louis Amstrong, il trombettista per intenderci, ad accompagnare la tua entrata trionfante. 

Ma questo è solo un articolo su come scrivere o meglio, su come scrivere per il web.

Per esperienza, la pratica è l’unica armatura e fedele compagna che avrai al tuo fianco. 

La differenza, dalla scrittura tradizionale sta nel come e dove i lettori leggono le tue parole e le temute aspettative.

Gli utenti non stanno leggendo un giornale, ma uno schermo e la percezione, caro Copywriter, è differente.

Ormai siamo abituati ad avere nel telefono così tante piattaforme da credere che una comunicazione vale l’altra, ma è errato.

Facebook non è Instagram.

Instagram non è Linkedln.

Linkedln non è Twitter

E le vecchie lettere cartacee di una volta, non sono le e-mail.

Insomma, tutti questi canali non sono un copia e incolla.

Sia il contenuto, sia lo stile di scrittura, devono adattarsi, ecco perché stai leggendo questo articolo: vuoi scoprire le regole base della scrittura online per poter comunicare in modo efficace.

Quindi, direi subito di iniziare.

Le basi della scrittura persuasiva: in cosa si differenzia la scrittura online?

Il modo in cui scrivi e quello che vuoi trasmettere all’utente, ti rende unico. 

Nell’online non esistono soltanto i post, ma:

  • Pagine web.
  • Articoli (come questo).
  • Email.

E la sfida principale è la seguente: come posso comunicare il mio messaggio?

Semplicità.

La parola chiave è “semplicità”, perché non c’è nulla di più chiaro e diretto della semplicità.

Non sforzarti a cercare i paroloni, sii semplice. 

La soglia di attenzione del tuo utente tipo è come quella di un pesce rosso: bassa. 

Negli ultimi anni si è ridotta drasticamente e per attrarlo non basta usare le solite “parole ipnotiche”: gratis, sconto, buono, bonus, affrettati e via dicendo. 

Raccontarti o raccontare il prodotto o il servizio che vuoi offrirgli è quello che un buon Copywriter/Storyteller, fa. 

Inoltre, sfatiamo il mito che per scrivere online bisogna essere scrittori.

Non è vero, ma è vero che ci sono delle tecniche in grado di aiutarti a sviluppare un copy persuasivo e che catturi l’attenzione.

Questo, lo vedremo più avanti. 😉

Le basi della scrittura persuasiva: punteggiature, grammatica e altre regole.

Voglio aprire una piccola parentesi a riguardo, letteralmente. 

(Scrivere per il web non significa dimenticare la grammatica!)

Il punto esclamativa è per centrare meglio il concetto, tranquillo, non stavo urlando. 

Se scrivi su una qualsiasi piattaforma non puoi dimenticare gli anni di scuola e non sto parlando del professore di matematica, quello stava antipatico a tutti, ma delle regole base della grammatica italiana.

A qualcosa saranno pur serviti quei rimproveri, no?

Ecco, mettili in pratica. 

Le basi della scrittura persuasiva: comunica un contenuto confuso. 

Un esercizio che pratico spesso è rendere l’incomprensibile, comprensibile. 

È come se stessi parlando a tua nonna o al tuo cuginetto di cinque anni (a meno che non sia il genio nato una volta ogni tot anni, ma quello è un altro discorso).

“Parla come mangi”, il detto tatuato da ogni singolo Copywriter. 

Chiediti “a chi”, stai parlando e “di cosa”, soprattutto. 

Queste sono delle semplici regole da tenere a mente quando stai scrivendo all’interno di una delle molteplici piattaforme web e questo articolo voleva solo introdurti al fanta-mondo del Copywriting.

Un posto dove il fermarsi a pensare è decisamente concesso e di cui ne sentirai parlare ancora per un bel po’, se deciderai di continuare a leggermi e a leggere gli altri articoli del Blog.

Però una domanda voglio fartela…

E tu, che ne sai del Copywriting?

Se sei arrivato fino a questo punto, un regalo voglio fartelo: che tu sia o meno un copywriter, leggi qui sotto. 

Francesca Galli

Ciao, sono Francesca e sono una Digital Copywriter, ma sono anche una Storyteller e Blogger e tante altre parole difficili che assomigliano a degli scioglilingua. Scrivo, perché il resto mi annoia

CommentI

0 commenti

Invia un commento

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo!